Tanti Auguri a me … e un Grazie a chi con me lavora.

Cari telespettatori, lettori e quant’altro

Nel giorno del mio compleanno voglio ringraziare pubblicamente coloro che mi hanno accompagnato durante quest’anno, in particolare gli ultimi tre mesi, di forsennata produzione televisiva

L’ amico siculo, fabrianese d’adozione, nonche’ sopraffino cameraman e montatore
Domenico Nicoletta Puzzillo con il quale ho condiviso le pergrinazioni tropicali che hanno dato vita alla straordinaria cinquina di servizi da Tampa, Florida.

L’amico Franco Sacchi, documentarista cinematografico che ogni tanto mi presta la sua preziosa arte per le mie pillole da piccolo schermo, .. come dico sempre il Michelangelo con cui ogni tanto ho la fortuna di imbiancare i muri. Due dei pezzi piu’ densi di contenuti di quest’anno – e della carriera – “Menino” e “Viola”, portano la sua firma.

E soprattutto l’ inossidabile e granitico Luis Goncalves, “responsabile” per tutti gli altri bellissimi “figli” partoriti nella stagione 2014-15 che dopo 15 anni di collaborazione non si e’ ancora stancato delle manie e degli sbalzi d umore del sottoscritto … di gran lunga il “matrimonio” più’ lungo (e riuscito) della mia vita.

Mi rendo conto che – inebriato dal mio stesso ego – non li menziono abbastanza
spesso : a tutti voi che fate I complimenti ( e siete tanti) a me e al mio lavoro (A parte ringraziarvi perché’ sono la benzina principale della mia vita, professionale e non) voglio ricordare che, come I membri della band nella musica per il cantante, o I giocatori di linea per il quarterback nel football, sono il cameraman e il montatore (spesso nel mio caso la stessa persona), a far fare bella figura al giornalista, e comunque a sottolinearne il valore. In altre parole la televisione non si fa da soli, Dunque quando una cosa viene bene spesso e’ anche e soprattutto merito di chi la gira e chi la monta. E Io ho la fortuna di aver lavorato e lavorare con gente che sa esattamente il fatto suo

Ci tenevo a sottolinearlo, … tutto qui!

Questa sull’importanza di lavorare con la gente giusta
Che ho voluto doverosamente condividere con voi che mi seguite
Con tanto interesse e tanto affetto ( I quasi 400,000 clic sul sito
Non possono essere tutti di mamma o degli spammers
che mi vogliono vendere il viagra sottoprezzo) e’ semplicemente una riflessione
Tra le tante che si fanno nel giorno del proprio compleanno
(Ebbene si’ cari amici, oggi aggiungo alla collezione un altra primavera)

Lo trascorrero’ lavorando, intervistando gente, raccontando storie, insomma facendo il giornalista ovvero l’attività che preferisco di più’ al mondo –
a parte quelle legate ai bisogni primari di nutrimento e riproduzione -
Alla quale ho dedicato negli ultimi 16 dei 46 anni totali di vita le mie energie migliori, fisiche e mentali, gran parte del mio tempo e della mia attenzione (anche magari a danno di altri aspetti del mio privato).

L’attivita’ che 9 anni fa ho avuto il terrore di dover abbandonare (chi mi conosce bene sa di cosa parlo) e alla quale ho intenzione di dedicarmi con lo stesso impegno, gusto ed entusiasmo per l’intera durata “del viver che daranno a me le stelle” come diceva un altro marchigiano come me, ma che sapeva scrivere molto ma molto meglio.

Stefano

Leave a Reply